martedì 6 dicembre 2016

Rovellasca e convocazione per 11 dicembre 2016

Bella mattinata quella trascorsa dai nostri ragazzi. Dopo quattro chiacchiere al ritrovo, quando si capisce che non arriverà più nessuno, si parte destinazione Rovellasca. I soliti due li troveremo sul posto, c’è poi chi sceglie di fare la pedemontana, gli altri dispersi per trovare parcheggio.
Anche questa volta di Gugu nessuna notizia..
Se non la foto omaggio tributo per la scomparsa di un suo mito.
Arrivati al punto di partenza, occupiamo subito gli spogliatoi, vecchio stile, quello che ci ha visto crescere; foto di gruppo, per Ange e Paolino solo giù perché avevano fretta, e via si parte.
Percorso molto bello, ma ce lo ricordavamo, tanto che Ambro si rammarica di non aver fatto i 20 km.
Tutto bello e ben organizzato anche a livello visivo. Addirittura vendita di panini con salamella. 
Unica pecca che alle iscrizioni non mi danno quella con riconoscimento, dicendomi non più disponibili.
Peccato che dopo cinque minuti a Holly la danno …. 
Tutti sul percorso dei 14 a parte Andrea 6 e Lele 20 che chiaramente punta al primato dei km.
La cosa sempre apprezzata spogliatoi e docce a nostra quasi esclusiva disposizione.
In accordo con i due capo classifica, giovedì 8 dicembre sarà FUORI CLASSIFICA.

Le gare in programma per il giorno dell’immacolata (fuori classifica) sono:
Cantalupo 2^Cursa da la Madona  Percorsi: km 4, Km 8.  Partenza: ore 9.00 presso P.zza S. Bartolomeo, Cantalupo.  Costo: € 5 con ric.(zainetto+dolce natalizio) €3 senza ric..  Info: 3497798131/3392763680. 
Cuggiono 2^ PoLenta di Corsa  Percorsi: Km 8,12,21.  Partenza: libera dalle 8.30 alle 9.30 sull'Aia di Villa Annoni Piazza Belotti Cuggiono.  Costo: € 2.50 per tesserati Fiasp € 3 per i NON tesserati Fiasp.  Info: Bar Ivano 3382318471 - 18mandragola88@gmail.com - asdsportnelcuore@gmail.com.  Note: All'arrivo degustazione di polenta.
Bernate Ticino 3^ StraCanonica  Percorsi: km 10 (competitiva FIDAL e non competitiva) - km 3 (Baby StraCanonica).  Partenza: ore 10.  Costo: € 13 competitiva; € 6 non competitiva; € 3 Baby StraCanonica.  Info: info@stracanonica.com - eventi.atleticapalzola@gmail.com - www.stracanonica.com.

CONVOCAZIONE PER DOMENICA 11 DICEMBRE:
46° A Pee in Brughea  Busto Arsizio (Va) Non competitiva di Km 20 - 11 – 5. Partenza ore 08:30/09:30 da Via Eugenio Villoresi . Telefoni: 0331.683418 - 333.5307803.  Email: orlandise@gmail.com 

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30.

Alternativa: Giro del Colle di San Michele a Borgomanero. di 14 e 25 km. Corsa bellissima fatta nel 2012 dove Dj si infortunò...

venerdì 2 dicembre 2016

Firenze Marathon e convocazione del 4 dicembre 2016

Le porto un bacione da Firenze... (di Passirunner)
L’esperienza fiorentina era partita un po' in sordina, conseguenza di Bilbao e trascinato da altri canisciolti… vieni anche tu, vengo anch’io, no tu no… mano a mano che si avvicinava la data, chi per un motivo chi per altro, le defezioni crescevano…alla fine anche le figlie mi abbandonavano…
Dunque alla fine si parte, con moglie Barbara al seguito, tipo seconda luna di miele… Si parte carichi come delle bestie, porti a prestazioni fantasmagoriche, ma poi al primo contatto con altri runners ci si ridimensiona sempre: già sull’autobus verso il ritiro pettorale si incontra un “collega” che era lì per allenarsi…”sai, faccio le corse da 200km, sono qui per allenamento, andrò tranquillo in 3h e15’”…. Vabbè, ciao
Bello lo spazio espositivo, milioni le maratone presentate in giro per il globo, anche moglie affascinata (“guarda che bello, la Mezza in Australia, solo 3500 euro tutto compreso….”)… Ibiza ad aprile però non sarebbe male…
Notevole la presenza del campione Baldini (probabilmente della stirpe dei Baldo): ci si potrebbe fare foto e chiacchere, ma il tempo stringe, si preferisce andare a vedere le bellezze di Firenze prima che venga la sera… e così via, a macinar km per chiese, ponti e statue…ovviamente tutto affascinante…
La scelta dell’ostello azzeccatissima: praticamente la via dietro a Piazza della Signoria, e a 300 mt dal Duomo, luogo di partenza e arrivo della gara… è proprio qui che con la casualità che contraddistingue alcuni incontri mi reimbatto nel personaggio Mandelli, un tizio incontrato alla mia prima maratona (Nizza-Cannes), personaggio di una tale complessità impossibile da descrivere in poche righe (magari un giorno si scriverà un libro)…. Dico solo che in questi anni aveva già fatto Londra, Parigi, New York.. e per Firenze puntava al tempo di 5.45…
Altri giri, altri monumenti, l’ennesimo lampredotto e Chianti, una sangria e due chiacchere nell’ostello con altri runners da Faenza, da Cagliari…e poi nanna…

La corsa: temperatura freschina all’inizio, ma si va di maglietta (peccato non sfoggiare la violacea maglia di Antognoni, ripiego solo sui calzettoni celebrativi)… Numerosissime le presenze, dall’inizio alla fine non ci si sentirà mai soli, e anche la presenza del pubblico è bella sostenuta e coinvolgente…
E via, si parte… le strade sono belle larghe, non si creano tappi o strettoie, anzi i primi 10 km sono un po' noiosetti.. poi si va lungo l’Arno, dentro il parco, il paesaggio cambia e si ritorna in centro, fugace incontro con la moglie (eroica nel seguirmi qui e là sul percorso) e poi si riesce verso lo stadio…. Bello il passaggio dentro il palazzetto di atletica, a saperlo qui venivano delle belle foto….. Siamo verso il 30km, finora ho tenuto il ritmo che mi sono prefissato, ma non mi sento in forma, il fisico non è arrivato proprio rilassato all’appuntamento (pure una partita di calcetto fatta in settimana…), dovrò tenere duro
E si arriva altri ultimi km: esaltanti perché si svolgono tutto dentro e fuori la piazza Duomo, sul ponte Vecchio, paesaggi suggestivi..ma nel frattempo si vivono i momenti drammatici della fine delle energie: runners camminanti, vomitanti, zoppicanti…. Io tengo duro e ci credo, le energie mi abbandonano, non guardo più l’orologio ma a 3 km dall’arrivo non ne ho proprio più, riesco a non fermarmi mai ma ho ancora quella manciata di minuti di ritardo (anche se è la migliore maratona che ho fatto quest’anno)… sarebbe bello fare uno scatto sull’ultimo vialone in centro al paese, ma le gambe sono già piantate… arrivo comunque trionfante, bacio alla bella, ritiro medaglia… verso lo spogliatoio incontro il Mandelli, che mi rivela di aver tagliato il percorso (“oggi non c’avevo voglia di stare in ballo tutte quelle ore”)….si vabbè ciao…
Qui, per i più sadici, è possibile gustarsi alcuni video della mia prestazione…..
In tutta la corsa ho deciso di portarmi dietro il chip non ritirato dal Presidente: un po' con la speranza di ricevere qualche energia in più, poi per avere vicino idealmente tutti i Canisciolti che volevano venire o che verranno (grazie a tutti per questo 2016 di running). Ma fondamentalmente per una dedica speciale di questa maratona: alla nostra Presidentessa…

CONVOCAZIONE PER IL 4 DICEMBRE 2016

Babbo Natale di Corsa. Rovellasca (Co)Km: 6 – 14 -20 Partenza ore 08:00/09:30 c/o Oratorio Ravellasca, via Monte Grappa 1 45° Telefoni: 393.9390369 - 331.9561457 Email: rovellasca@maneranners.it

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30

Alternative:
Tapasciata Bustoca. Busto Arsizio (Va) Non competitiva di Km: 6 – 12 - 18 Telefoni: 347.9230240 - 0331.681393 - 335.8483606 Email: propatria.podisti@gmail.com Email: Partenza ore 08:30 c/o il Consorzio Parco Alto Milanese, via Olindo Guerrini 40

lunedì 28 novembre 2016

Hasta Siempre "Che" Belotti!


Domenica 27 novembre 2016 Canisciolti in esiguo numero, ma ricordiamo che Passirunner è di scena a Firenze per la maratona, così come Silvia per la Family Run; mentre il Baldo stampa un tempone alla 10km di Zeloformagno. 
CLASSIFICA che vede appaiati a pari presenze Holly e Silvia, che in caso di parità prevarrà lo spirito cavalleresco: prima le donne.


Aspettiamo l’articolo di Passirunner, ma conoscendolo arriverà dopo metà settimana, visto che per risparmiare ha preso il treno locale che fa tutte le fermate, passando prima da Lecce, e altri mille scali.
Presenti oggi Luisa e Marco che decidono di festeggiare il compleanno di quest’ultimo, iniziando a frequentare i canisciolti. Ci auguriamo di vedervi ancora.


Hasta Siempre "Che" Belotti! (di IVAN)
E' la domenica dell'Ossonainsieme. La mia sesta di fila, la prima senza Fidel. Vai che si và. 
Al ritrovo incontro Max, Hollik (con le scarpe di Paperinik) e Paolo PA. Il Pres arriva con calma qualche minuto dopo, forse rallentato dalla nebbia, che grava solo sul parcheggio del ritrovo. 
Siccome i 4 che vedo hanno tutti la borsa con con il necessaire per ripulirsi da eventuale fango, offro la mia auto per la mini-trasferta, e partiamo. 
Mi si chiede quasi subito di cambiare l'ottima colonna sonora di un cd giapponese su Lupin III (versione speciale tiratura limitata). Con il che si dimostra che non si può avere tutto nella vita: almeno Passirunner non poneva vincoli alle scelte musicali. 
Parcheggiamo non troppo vicini alla partenza. Il meteo è buono: 5°C. 
Nel tragitto troviamo la vettura del trio delle meraviglie. Alla partenza però scopriamo che il trio oggi è solo un duo: Nazza e Signor Roby
Vai di foto, ma dopo qualche minuto si ripete, poiché Holly tira dentro una coppia (mista) di atletici runner. Li vedete nella foto, non ho memorizzato i nomi... pardon. Ma se li incontro per strada giuro che li riconosco! 
La Ossonainsieme mi piace anche perché è la comoda occasione di rinnovare la tessera Fiasp per l'anno prossimo. Espletata anche questa formalità si parte. 
Io e Paolo (che è l'unico a buttarsi sui 18k) siamo iscritti con un altro Gruppo. Non ricordo il nome, ma se lo incontro per strada giuro che lo riconosco! 
Fulvio è in tenuta invernale, per lui. Guardate la foto e... rabbrividite. 
Dopo meno di 2k, come al solito, rimango indietro in compagnia del mio podcast di Radio24. Eh vabbé, sarò più lento ma imparo un sacco di cose. 
La corsa è la solita di ogni anno. Prima o poi proverò anche io la 18. Per la 12 il percorso è un 40% asfalto e resto sterrato, ovviamente con numerose vaste pozzanghere, ma tutte evitabili. 
All'arrivo il buffet: ricco, ben disposto in modo da non creare troppi assembramenti. Eppoi... col riconoscimento arriva anche il buono polenta con ragù di salsiccia. 
Ogni anno trovo qualcuno che mi cede il suo buono. Ed anche quest'anno pasteggio doppio grazie al buono che Signor Roby mi ha dato prima di partire. 
A proposito... Ma dov'è Signor Roby? All'arrivo infatti vedo tutto il gruppo, salvo lui e Paolo (che però è sui 18). 
Ed è lì che Nazza tira la bomba: "Roberto ha fatto i 12!" Naaaaa... Non ci credo. 
Paolo arriva dopo un po'. Fulvio non aspetta il cambio e, trovato un passaggio da altri, se ne va a casa. Molto bene... vedremo se, la prossima volta che sarà con  me, ci sarà un posto per lui al rientro... eh eh eh. 
Lascio l'arrivo senza aver ancora visto l'eroico Roby, da oggi per me "Che" Belotti. 
Arrivato a casa non resisto e posto su Facebook la doppia news: "Roberto Belotti lanciato sui 12 chilometri in quel di Ossona, mentre all'Havana si fa festa per le strade: i dottori si sono sbagliati e Fidel ha ripreso conoscenza, è vivo e sta bene." 
Questo lunedì mattina, verso le 5:00, mi squilla il cellulare. Oddio chi è? 
Una voce nasale, chiaramente americana, mi dice: "Ivan? I'm Mark. I wanted to call you personally. Our new policy on false news is quite strict. We had to..." 
Vabbé la scrivo in Italiano così la capisce anche Ste: "Ivan? Sono Mark. Ho voluto chiamarti di persona. La nostra nuova policy sulle bufale è molto rigorosa. Abbiamo dovuto modificare il tuo post di ieri, almeno per la parte che risultava chiaramente falsa. Scusa l'orario ma qui in California sono solo le 8 di sera." 
Vado a controllare il mio Facebook: accidenti! Il mio post ora recita: "All'Havana si fa festa per le strade: i dottori si sono sbagliati e Fidel ha ripreso conoscenza, è vivo e sta bene."

giovedì 24 novembre 2016

Convocazione per il 27 novembre 2016

27^ OSSONAINSIEME  Ossona (Milano)  Percorsi: km. 5-12-18 - Misto asfalto-sterrati Partenza ore 8.30/9.00 [Parco Villa Bosi, Via Roma - Ossona] G.P. Quelli della Via Baracca Informazioni: Fabio Tenace (tel. 338.3330452) - Michele Romanini (tel. 339.2950693)

CANISCIOLTI AL RITROVO B (Fulvio) ALLE ORE 7,30

Alternativa:
15^ CAMMINATA "INSIEME VERSO IL CENTRAFRICA"  Mozzate (Como)  Percorsi: km. 6-12-18 Partenza ore 08:30/09:30 [Parco Guffanti - Via Limido, 44] Amici per il Centrafrica Onlus e G.P. Boomerang di Carbonate Informazioni: Maria Carla Pagani (tel. 338.4003500)
Vedi foto 2015

GabrinaTHLON  Mantegazza di Vanzago  (MI) . Ritrovo 8,30 Via Cascina Gabrina Mantegazza. Iscizioni 5 euro numero chiuso 200 partecipanti. Duatlhon non competitivo: 4km corsa e 9 km mountan bike. Partenza 9,30.

lunedì 21 novembre 2016

CENA Sociale, La banda del buco e La Gorlonga

Grande successo anche quest’anno per la cena sociale, dove si è mangiato benissimo, un menù classico, ma ben cucinato. Un grande GRAZIE alle cuoche che hanno lavorato duramente con passione per questa bella serata. Il risultato si è visto.
Molti complimenti sono arrivati anche per Silvia, che è riuscita a compilare un semplicissimo foglio excel.
Le note negative sono rappresentate dagli ammanchi in cassa: infatti non si sono presentati i Signori: Gugu, Bum Bum e Ange. D'ora in poi soprannominati La banda del buco. Il posto per tali signori era stato riservato, e i piatti cucinati. Attendiamo quindi il rimborso, soprattutto dal recidivo Gugu (che prenotava addirittura per due)ma anche dagli altri.
Alcuni pensano si tratti di una vendetta, visto che l’altra domenica aveva preparato un caffè a vuoto…
Molto bene tutto in generale, con il trio delle meraviglie che si assicurava di occupare i posti dell’anno scorso. Grazie a tutti!

La Gorlonga Non molti i reduci in questa grigia domenica mattina che si presentano al ritrovo A , dopo che Silvia aveva insistito per un unico ritrovo, visto che la sera la maggioranza voleva andare a Casarile.
Una volta al ritrovo poi tutti a Gorla.
La Gorlonga, ci vede partecipare per la prima volta, anche se qui ne abbiamo già fatte di corse ma sotto altro nome, tipo ‘giro della valle Olona’, e non dimentichiamoci che questa palestra è stata teatro della prima storica foto. Quella del CDS.
Non vogliamo neanche commentare la scelta del fotografo per la foto di gruppo ...
Arrivati in palestra, ci cambiamo, ultimiamo le iscrizioni, e rimaniamo ad aspettare Ange e Simo… che in realtà erano già partiti. Tutti sui 13 km
Primi 5 km tutti su asfalto, tra vie con villette e centro del paese, poi un breve tratto lungo Olona, e i restanti 7km su sterrato nel bosco del Rugareto. Le solite due scalinatone dell’Aranciolona. Corsa tutto sommato piacevole, grazie anche alla compagnia di alcuni del gruppo delle 5cascine, col quale si stringe un gemellaggio di corsa e commerciale, con intrecci di lavoro e accordi per le proprie corse. 
Ristori classici e con i soliti thè pane e marmellata / nutella. Alla fine anche brodo.
Negato l’uso delle docce poiché nel pomeriggio si sarebbe disputata una partita di pallavolo.
Anche questa domenica è trascorsa in allegria e compagnia, la ciliegina sulla torta è la colazione al bar …
Complimenti a tutti! A domenica prossima.

giovedì 17 novembre 2016

Convocazione per il 20 novembre 2016

GORLONGA  Gorla Minore (Varese)  Percorsi: km. 6-13-20 Partenza ore 07.30/09.30 [] CAI Gorla Minore Informazioni: Sergio Ferioli (tel. 333.2985940)
CANISCIOLTI RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7.30.

Alternative:
- 44^ QUATTRO PONTI SUL LAMBRO  Lambrugo (Como)  Percorsi: km. 6-12-20 Partenza ore 08:00/09:00 [Parco Comunale, Piazza Papa Giovanni Paolo II] G.S.C. Lambrugo - Via S. Carlo, 53 - Lambrugo (CO) Informazioni: Alberto Gerosa (tel. 338.1946374, sera)
- ALPINCUP 21k 10k competitiva e 10k non competitiva. Partenza della 10K competitiva e non competitiva alle ore 9.15, MezzaMaratona ore 9,30. La partenza avverrà davanti alla Cascina del Parco Nord. Info su www.alpincup.it  Il ritrovo con ritiro pettorale e pacco gara è previsto dalle ore 7,30 presso il centro Scolastico Parco Nord (Entrata da Via Clerici).
20/11/2016: Casarile 32^ Stragelada  Percorsi: km 6,12,19.  Partenza: libera dalle 8.00 alle 8.30 presso Via Puccini Casarile Scuole Elementari.  Costo: € 5 con riconoscimento € 2 senza.  Info: Gritti Nazzareno 029055116 dalle 18.00 alle 21.30.  Note: Maggiorazione € 0.50 per i non tesserati Fiasp.

lunedì 14 novembre 2016

Hollik e i suoi seguaci

Qualche riga, per annotare che il nostro Polt ha portato a termine la Maratona di Ravenna. Per alcuni trattasi di un'impresa; per altri di una follia; per altri ancora la corsa viene usata non come sport, ma come autolesionismo per espiare le proprie colpe, magari usando anche il silicio, e noi non lo sappiamo; per altri il mistero è perchè faccia maratone di nascosto; indipendentemente dai vari punti di vista, l'unica cosa certa sono i 42 kilometri messi in cascina. A questo punto penso che del tempo impiegato non interessi a nessuno ...

HOLLIK (di Slow Foot)  La muta più numerosa di cani si reca in quel di Bareggio, per una tapasciata che per la prima volta viene spostata dalla bella stagione all'Autunno. 
Parto da casa a piedi, visto che abito più o meno a 4km dal ritrovo. 
All'oratorio di San Martino di Bareggio vedo per primi Ambro e Niki, ma via via arrivano anche gli altri, dopo essersi cambiati o aver giusto lasciato le borse nel locale dove l'organizzazione conserva i premi. 
C'è un po' di malcontento per come vengono gestite le iscrizioni, qualche addetto chiacchiera invece di registrare i nomi, e un coda di sole 10 persone diventa lenta come una coda in codice bianco al pronto soccorso di Rho. 
Arriva un nuovo runner nel gruppo... ah no, è soltanto Passirunner, senza fango non lo avevo riconosciuto. Il buon Passi, dopo aver imparato che sono venuto senza auto, deciderà poi di svicolare per i fatti suoi alla prima svolta dopo la partenza (neanche 500 metri). 
Si presenta alla partenza anche Holly, pur acciaccato, per non mollare la testa della classifica a Silvia. 
E' una lotta a due, ma state attenti ragazzi, perché dietro di voi ci sono Lele e il clone del Nazza (non è il Nazza... il Nazza si sta godendo la vita in giro per l'Italia, e nella sua versione vera corre ancora più lento di me. Quello che vediamo in giro quest'anno è il suo clone con arti bionici), quindi basterebbe solo un'influenza, una bronchituccia e... zac! Raggiunti al fotofinish. Non è che voglia tirarvela... 
Ma fatemi tornare ad Holly, e fatemi aprire una parentesi. Quando avevo 9 anni il mio personaggio preferito era Paperinik. Ricordo che un bambino cacciaballe mi aveva preso in giro, facendomi credere che lui era riuscito a trovare e comprare gli stivaletti a molla di Paperinik.
Immaginavo di impossessarmene anche io, per poi fare mirabolanti salti in giro per il mio quartiere. 
Che delusione quando capii che il tipo (ho rimosso mentalmente il suo nome), mi aveva preso in giro. 
Immaginate invece il tuffo al cuore che ho avuto ieri mattina, quando ho visto Holly con gli stivaletti dei miei sogni di bambino! 
Vabbé, non proprio stivaletti, ma sicuramente scarpe prodotte a Paperopoli, e siccome (fateci caso) nessun papero maschio indossa le scarpe (al limite Zio Paperone le ghette), ciò implica che quelle scarpe che aveva Holly, dovevano essere per il supereroe paperesco. 
Holly-Paperinik (lo chiameremo Hollik da ora in poi) nega, dice che sono lo stesso modello di quelle già viste a Lello, ma quelle di Lello erano diverse, colorate, chiaramente realizzate dalla LEGO. Chiusa la parentesi. 
Forse per mascherare le meraviglie delle sue paper-scarpe, forse per restare con la "sua" Vale, Hollik non spicca nessun balzo, anzi procede talmente lento insieme alla Vale che per 3km formiamo quasi un terzetto. 
Io più dietro però. E questa domenica non c'è Signor Roby che ha preferito andar per trifole. 
Al bivio 6-14 Hollik svolta, e vorrebbe pure che lo seguissi. Tié! Non mi hai fatto vedere neanche un salto, vai pure da solo.
A quel punto capisco che era la Vale a correre col freno, poiché dezavorrata da Hollik, prende e s'invola. Non la vedo più. 
Passano i km tra campi e cascine. Al mio contapassi meccanico saremmo intorno al km 14 quando invece compare la scritta: "Ultimo km". 
Porca miseria, come mi stanno sulle balle quelle tapasciate dove gli ultimi 2 km misurano 3.000 metri. Cinquanta anni fa gli Americani mandavano degli uomini a 300.000 km di distanza con dei calcolatori che messi insieme non avevano i gigaflops di un iPhone 6 di oggi, e qui da noi sbagliano ancora di un km su quindici. 
Facciamoci pure quest'ultimo km. 
All'arrivo rivedo quasi tutti, tranne il clone del Nazza (non suda, non ha bisogno di cambiarsi... da oggi in poi carico solo lui sulla mia auto!). 
La Vale presenta ad Hollik una sua ex-amica che ha velleità corsaiole ed abita a Rho. 
Per la precisione, è una amica di Vale ma, avendole presentato Hollik che comincia a broccolarla e poi, non contento, le presenta pure Ste che forse è l'unico peggio di lui, tosto diventerà sua ex-amica. 
Arriva al traguardo anche Nico, la sorella di Valeria. Alta, simpatica, con una certa eleganza anche in tenuta sportiva. Insomma, la dimostrazione che quando hai due figlia, c'è a chi tocca tutto, e a chi tocca poco o niente. 
Saluto velocemente tutti quelli che vedo. Eh... almeno sui saluti sono tra i cani più veloci... Poi rientro a casa. Stavolta camminando. 
Sulla strada del rientro un paio di auto mi danno un colpo di clacson. Mi piacerebbe scrivere che erano due macchine piene di cicame, ma trattavasi solo di Hollik e Ambro.

Marcia del tartufo d’Alba, a Valle Talloria di Diano d’Alba (del Sig. Roby)
La giornata si può definire con due aggettivi: stupenda e meravigliosa, tutto è girato dal verso giusto a cominciare dal tempo, cielo azzurro senza una nuvola con sole tiepido ideale per correre.
Con questa condizione di tempo lascio a voi immaginare il meraviglioso paesaggio delle Langhe che si è presentato ai nostri occhi con castelli che dalla sommità delle numerose colline dominano i sottostanti vigneti.
La giornata è stata suddivisa in tre parti:
Corsa, Pranzo Enogastronomico e visita alla cantina di Fontanafredda
-Corsa, la partenza prevista alle h10:00 ci ha permesso di fare cose con calma e di partire per la corsa con una temperatura tiepida. Arrivati al ritrovo, Piazzetta cantine Giordano alle h9:00, c’erano già numerosi runners che scalpitavano, facciamo le iscrizioni con riconoscimento, bottiglia di Grignolino con scatola di ciambelline al Barolo, foto di rito con sfondo casa imperiale della proprietà e poi con gli altri runners partiamo una mezzoretta prima dell’orario previsto.
Io, Maurizio e mia figlia Chiara puntiamo per i 12 mia moglie per i 6, percorso tutto su asfalto, dopo il primo kilometro pianeggiante inizia una interminabile salita sulla collina tra vigneti, frazioni di paesini e cantine vinicole con paesaggi da mozzafiato, Maurizio e Chiara continuano a guadagnare metri su di me fino a quando spariscono dalla mia visuale e rimango solo ad annaspare, la sofferenza termina al settimo kilometro quando in fondo all'ultimo tornante termina la salita e trovo il ristoro rifornito di tè caldo e non poteva mancare il Barolo (bottiglie vuote ce n’erano già molte), bevo un bicchiere di tè e poi giù sulla sospirata discesa fino all’arrivo.
Giunto all’arrivo sfinito trovo, Antonella,  Chiara e Maurizio, recuperiamo i borsoni  lasciati in macchina e via a far la doccia, tra poco ci attende il pranzo Enogastronomico.
-Pranzo Enogastronomico al ristorante “Le Due Lanterne” a Verduno 10 minuti di macchina dalla partenza della corsa. In quelle località è difficile mangiar male, si parte dagli antipasti affettati di cascina ai peperoni in bagna caoda, ecc. non potevano mancare i Tajerin al tartufo ed il brasato al Barolo. Tutto ottimo!!!
-Visita alla cantina Fontanafredda, arrivati Serralunga d’Alba entriamo nella tenuta una immensa riserva bionaturale. Entriamo al centro degustazioni un posto incantevole e chiediamo se è possibile visitare le cantine, siamo fortunati sta per partire la visita guidata proprio in quel momento, paghiamo le €5,00 a testa e via giù sotto questi edifici colonici una volta residenza dei Re dove esiste un mondo tutto particolare, la guida illustra tutti i locali dove avvengono le varie fasi della vinificazione fino ad arrivare ai locali dove il vino riposa nelle innumerevoli e gigantesche botti di rovere. Davvero il tutto molto affascinante.
Ore 17:30 finisce la giornata nelle Langhe, ore 20:00 siamo di ritorno a casa, Tutto OK

CALENDARIO