venerdì 20 aprile 2018

Convocazione per il 22 aprile 2018

4 PASSI TRA I BOSCHI Lomazzo - COMO Percorsi: Km. 6-9-17-24 Partenza ore 8.00/9.30 [Como Next, Via Cavour 2] Maneranners Informazioni: Renato Vanzulli (tel. 393.9390369)
Anche per questa corsa hanno usato la nostra immagine per il volantino !!!
- 20^ CAMMINATA TRA IL RIA E IL TANUR Carnago - VARESE Percorsi: Km 6-12-18 Partenza ore 8.00/9.00 [] Comitato Organizzatore Carnago Informazioni: Giuliano Scomazzon (0331.992468)
Nella 18 si passa davanti a Milanello
CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30.


RUNNER’S ANGELS ASSAGO HALF MARATHON ore 9.00 Via Di Vittorio - Assago (MI)
Corsa non competitiva di 21 km e 10 km a ritmo libero con cronometraggio. DEPOSITO BORSE - DOCCE DISPONIBILI
Pacco gara a tutti i partecipanti garantito per i primi 400 iscritti.
CANISCIOLTI AL RITROVO B (Fulvio) ALLE ORE 7,20. Partenza 7,30 PER ASSAGO

Altre alternative:
12^ STRAVIS Arconate - MILANO Percorsi: Km 5-12-21 Partenza ore 9.00 [Oratorio, Via Beata Vergine 44] AVIS di Arconate Informazioni: Giulio Garegnani (tel. 349.6331902) - Carlo Torretta (tel. 347.3103256)

16^ STRACINISELLO BALSAMO Cinisello Balsamo - MILANO Percorsi: km. 5-8-14-21 Partenza ore 8.30/9.00 [AVIS - Via Marconi 50] ASD Donatori Sangue Cinisello Balsamo Informazioni: AVIS (tel. 331.4729188) - www.stracinisello.it 

4^ STRAORATORIO Trezzo sull'Adda - MILANO Percorsi: Km 5-9-15 - lungo l'Adda
Partenza ore 10.00 [Oratorio, Via Monsignor Grisetti 5] Oratorio San Luigi di Trezzo sull'Adda Informazioni: tel. 02.90987338 (segreteria dell'oratorio, lun-ven dalle 16.30 alle 18.30) straoratorio.trezzo@gmail.com - https://www.facebook.com/straoratoriotrezzo/

MEZZA DEI BOSCHI Uboldo (VA) Partenza 9,30, percorsi km 21 - 10 - 5 - 2.
Che ricordi la nostra prima volta a questa corsa nel 2009. Qui le foto.


martedì 17 aprile 2018

TROTA PIAN 2018 Trezzano Rosa

Stamane al ritrovo dopo di me arriva Ambro, poi Holly e Lello con il Passirunner sbarbato che però, avendo giornata piena, ci saluta proseguendo direttamente con la sua corsa. Oggi gruppo super-ristretto, ma come un buon caffè che fa partire sempre bene la giornata!! Altri cani impegnati in competitive: la Vale a San Donato su una 10 veloce, veloce; Andrea alla panoramica mezza del lago Maggiore; Stefano con il sempre vivo Gugu a Comabbio... e poi c'è il nostro scrittore Ivan Cane Sciolto che stà ad Amsterdam: beato lui!!



Noi 'caffè ristretto', nel nostro piccolo, dopo breve valutazione delle varie proposte, ci lanciamo verso Trezzano Rosa, tapasciata mai fatta. Paese mai sentito. Poca gente, parcheggio facile, nessuna fila, ci iscriviamo col profumo di salamelle che già sfrittolano sulle piastre in attesa dei runner che torneranno. Ci accomodiamo oltre il bar del centro sportivo, in confortevoli spogliatoi con docce calde e tutto il resto.

Si parte e dopo il primo tratto un pó anonimo, fra campi, pozzanghere e fanghiglia, entriamo in paesaggi più belli: tra l'Adda, le Orobie (credo fossero quelle a svettare bianche in lontananza), altri corsi d'acqua, cascatelle, ponti e natura rigogliosa, corriamo seguendo i 19 km che alla fine si riveleranno una mezza. Talmente pochi i runner che ogni tanto ci assale il dubbio di esserci persi delle frecce...Nei punti più pittoreschi ci facciamo le foto come alla gita delle medie.  Ogni 5 km, puntuali, i ristori con ragazzi gentili ed in particolare (se ho capito bene) un aitante prosperona che mi sono persa, ma che Ambro e Holly credo abbiano già scritturato per rivederla presto nel gruppo. 

Lello se la viaggia in testa, leggiadro maratoneta, Ambro, alla proposta Hollyana di un biathlon nel fiume, si distanzia pure lui; io rimango in compagnia di Holly dj che continua coi suoi racconti e aneddoti giovanili animati da panterone e da tende mai aperte... per poi, sul finale, con la scusa di motivare, inventarsi un semi-garino a fianco di un cicciottello dodicenne (stile Goonies) che corre dando del suo meglio per scampare alla pioggia imminente. Meritavano un video che li avrebbe immortalati!! 


Caffè finale in compagnia: anche questa mattinata l'abbiamo corsa in allegria


venerdì 13 aprile 2018

Convovazioni per il15 aprile 2018

39^ STRADAVERIO Daverio - VARESE Percorsi: km. 7-12-18 Partenza ore 8:00/9:30 [Oratorio Daverio, Via Marcobi] Gruppo Podistico Daverio - Piazzale AVIS - 21020 DAVERIO (VA) Informazioni: Felice Salvatore (tel. 0332.333812-348.3657720)

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30

Alternativa o principale: Accordarsi su whattsap

Run for Parkinson. Ternate (VA) Lago di Comabbio km 12,5, partenza ore 9,30

44^ MARCIA ACLI PODISTICA OSG Cologno Monzese - MILANO Percorsi: km. 4-6-13-18-21 Partenza ore 8.30/9.00 [Piazza San Matteo 13] OSG Oratorio San Giuliano Informazioni: (tel. 371.3909513)

TROTA PIAN 2018 Trezzano Rosa - MILANO Percorsi: Km. 7-14-19-26-30 Partenza ore 7.30/9.00 [Centro Sportivo, Via De Gasperi] Atletico Trezzano Runners - Amici di Jack Informazioni: (tel. 377.4361352)

mercoledì 11 aprile 2018

Arrivano i Maratoneti!!!!!!!!!!!

Maratona di Milano 2018 (Lello)

Eccomi qui a commentare la mia sesta. Che dire..... ho un solo pensiero ora nella testa, in realtà non è del tutto mio il merito, anzi certamente ho fatto la cosa più semplice per me, cioè correre !!!!!
 Il resto, e non è poco vi assicuro è solo merito vostro Canisciolti. La mia maratona siete tutti voi.
Che dire di Holly che mi ha sopportato e supportato durante le uscite settimanali tra ripetute e medi. Che dire di quelli che mi hanno accompagnato in queste domeniche invernali, senza di loro non avrei mai affrontato il freddo, il Presidente in primis poi Passirunner, Luisa, Holly, Stefano, Ambro, Lele, Dippi, Andrea, Gianluca, Angelo, Moviola, Silvia, Valeria, Polt, Paolino, Ange, il trio... e tutti gli altri perfino quelli che da un po’ di tempo non si vedono “grazie Paolo P.” i tuoi messaggi sono sempre uno stimolo.
 Ma veniamo alla descrizione delle emozioni durante l’evento.
PRIMO BRIVIDO: Passirunner, ore 6.45, sotto casa ti trovi un tipo vestito di paiette verdi fosforescenti, e capisci che poteva starsene serenamente a letto , ma che è lì per te.
Non ho parole per commentare!!! Viaggio in treno, arrivo a Milano, caffè al bar e via in coda verso la coda interminabile ai tornelli. IMMENSO.!!!
Saluto per ora Passirana, ci diamo puntello al 23esimo km. Entro nella zona villaggio maratoneti, mi cambio deposito borsa ed entro nella gabbia, mancano 10 minuti alla partenza ore 9.00. Sono fin troppo tranquillo, emozioni al minimo, sereno, parto. Primi 24 km fatti senza infamia ne lode tra varie fermate ai box e ai ristori, forse non avere grandi obbiettivi mi ha fatto vivere senza particolari emozioni il primo tratto. Dal 24esimo in poi ...??
SECONDO BRIVIDO: zona cambi staffetta, a un certo punto incroci Ambro, che pur di incoraggiarti rischia più volte l’incolumità destreggiandosi tra la folla a una velocità ben superiore al suo passo. Grande ripetuta Ambro IMMENSO !!
TERZO BRIVIDO: Ecco riappare lui l’uomo delle paiette verdi che mi accompagnerà fino alla fine, da una maratona anonima, mi sento ad un certo punto al centro delle attenzioni del pubblico che si diverte a crepapelle e di riflesso mi incoraggia fino all’arrivo.IMMENSO!!!
( fidatevi, fatevi un’amico vestito così, sarà tutto più facile)
QUARTO BRIVIDO: Il Pirata che con un urlo mostruoso e i pugni serrati mi ha dato una scarica di adrenalina.
QUINTO BRIVIDO: Silvia, che senza essere iscritta ad alcuna competizione , è lì anche lei solo per la gioia di darti incoraggiamento. Ti stimo. IMMENSA!!!
SESTO BRIVIDO: Zona ultimo cambio staffetta, mi mancava non vederli, ma poi ....eccoli ci sono anche loro. Stefano e Nicoletta, amici di trasferte podistiche in mezza Europa. Correre una maratona o altra corsa senza la vostra compagnia, mi fa strano. Felice della vostra presenza. IMMENSI !!!!
SETTIMO BRIVIDO: Mancano circa 500 mt. all’arrivo, le forze ormai quasi al limite, chi ti da l’ultima carica ...? Un uomo che trasmette passione per la corsa solo a guardarlo in faccia è lui, il nostro Dippi che cellulare alla mano mi immortala e darà la possibilità ai miei posteri di godersi la scena, grazie di cuore, sei stato come i gellini di Gugu (la famosa bomba nera) quelli che gli permettevano lo sprint finale. IMMENSO !!!
 ...... poi l’arrivo in serenità, sapendo di essermi divertito. Tirando le somme, posso solo affermare che le emozioni più grandi me le avete fatte provare tutti Voi Canisciolti, per questo non è stata la "mia" maratona ma la VOSTRA !!!
Ora un'unico dubbio ??? Malaga o Porto ??? Già penso alla prossima !!!!

Maratona di Roma 2018 (Luisa)


 Stranamente ansiosa da giorni e con la notte passata quasi in bianco (amici romani e famiglia in gran forma per farmi saltare qualsiasi buon proposito pre-gara) l'8 aprile mi alzo all'alba e attraverso la capitale sola soletta verso i fori imperiali da dove partirà la 24esima Maratona di Roma. 2 buoni km di riscaldamento a piedi tra un mezzo e l'altro. Sono talmente in anticipo che riesco pure a meditare un pó all'ombra del Colosseo.

Dopo un po' di selfie e l'Inno Nazionale si parte: prima, seconda, la terza è la mia onda. L'emozione accumulata si libera subito nel tratto iniziale, mi prende un nodo alla gola per cotanta bellezza che mi circonda, per la musica pomposa che ci accompagna (bande popolari, percussionisti, groove tribali, dj...), ai lati un pubblico che applaude ed incita, siamo in tantissimi ed è iniziato il viaggio più bello: ho la pelle d'oca e sono commossa dalla felicità. Non ho mai smesso per 42 km di guardarmi in giro ed ammirare le meraviglie ed i paesaggi di questa città eterna. Quel grand'uomo di Giorgio Calcaterra che decide di partire per ultimo, mi raggiunge già all'8 km e supererà anche gli oltre 13.000 mila runners piazzandosi 33 esimo: un mito!!! Il sole splende e il caldo sale, fino a 24 gradi!!..beviamo tutti un sacco e agli spugnaggi ci docciano letteralmente al volo.

Partita troppo entusiasta al 25 inizio a risentirne, rallento inesorabilmente, cala la pressione, ma, tutto sommato, senza crampi nè ferite (parecchie ambulanze, flebo sui marciapiedi, inciampi rovinosi su sanpietrini...) riesco a godermi a braccia aperte anche le ultime discese che portano all'arrivo. 17minuti in meno rispetto a quella di Venezia e sono anche abbronzata . Peccato che nei km finali, passando in pieno centro, le persone, per la maggior parte turisti, erano assenti e scontrose perché bloccate dalle transenne che dividevano le zone che probabilmente volevano visitare...però il dj che circa al 30 esimo km urlava al microfono: 'daje che domani se va tutti ar mareeee' mi risuona ancora in mente come un mantra!4 ore e 14 minuti. Tutto indimenticabile!!

In seguito scopro che Roby e figli mi hanno inseguita sul percorso in 3 punti senza mai riuscire a vedermi...ma riacchiappata fuori dal Colosseo han pensato bene di farmi fare forse le prove per un ultramaratona?? Senza cambiarmi nè docciarmi diretti in giro fino al tardo pomeriggio e poi grigliata serale...ce l'ho fatta!!!Dajeee





Ps. Vi ho pensato!!!

lunedì 9 aprile 2018

"L'ultima domenica da poveri." di MoViola.

Buffo pensare che, con canisciolti sparsi tra Roma e Milano a far bene nella regina delle corse di gran fondo, questa domenica, tra qualche anno da oggi, verrà ricordata come "Quel giorno in cui quei busoni di Moviola e Holly diventarono ricchi." 
Ma così va il mondo.
Nessuno ricorderà l'impresa TOP(a) di Luisa sotto il Colosseo, la "mise" psichedelica di Passirunner, il tempone di Lello, gli staffettisti col ligio Ste (unico ad indossare la divisa ufficiale dei Canisciolti).
Tutto s'incardinerà su quei 3 Euro giocati al bar di Bum Bum.
Anche nei bar della zona. Immaginate la scena: due pensionati (tipo il Nazza) che discutendo del ritiro dalle corse di Marquez litigano sul fatto che aveva talento ma era un po' una testa calda: "Eh, te ti ricordi quando buttò fuori strada il Valentino Rossi?".
"No, non ricordo mica...". "Ma sì dai... era quella volta che quei due rotti dietro vinsero 126 milioni al Superenalotto". "Ah sì, quello me lo ricordo. Che busoni..."
Beh, magari l'aggettivo sarà diverso, visto che siamo a Rho e non a Bologna, ma il succo è quello.
Per il resto, la cronaca di una domenica in tono minore rispetto a tutti quelli che si sono cimentati sui 42,195km.
Arrivo al bar di Mario, ovviamente prima di Hollyk, e conosco Mariana.
Dolce e simpatica ragazza ma... Sorbole che fantasia Mario! Pensa se facessimo tutti come te.
Ivan, Ivana, Stefano Stefania, Silvia Silvio, e fin qui, niente di che.

Ma poi... Albe Alba (ma non Jessica... ti piacerebbe eh?), Holly Hola! (Spagnola), Passirunner Pass(censura), Luisa Luiso, Roby Roba (o Ruby... la nipote di Mubarak), ecc.
Alle 7:21 arriva Hollyk. Caffè per me cappuccio per lui. Poi via a Colturano.
Al parcheggio becchiamo subito la Vale con papà. Il ritrovo è in una cascina molto pittoresca.
Si parte. Alla fine sarà una corsa piacevole, almeno tre quarti su sterrato, con pochi su e giù nonostante il nome.
Visto che quegli sboroni di Vale e Holly pensano di distanziarmi di mezz'ora, tramano di andare via insieme per poi aspettarmi a casa della Vale.
Ma in realtà mi supereranno solo al 7° di 13km ufficiali. Perché? 

Due possibili spiegazioni. Scegliete la vostra.
1) Bum Bum mi ha dopato il caffé. Per cui per i primi km corro veloce come un Dippi.
2) Hollyk smarrisce il percorso. Forse perché distratto dalla Vale.
Alla fine quindi il loro piano va in fumo, perché sono meno di 5 i minuti che ci separano. Io e Hollyk rientriamo diretti al nuovo Ritrovo, il bar di Mario.
E giochiamo la schedina vincente. Mi resta la paura che faremo solo 5, poiché dopo aver esaurito compleanni e ricorrenze da trasformare in numeri, Hollyk dice: "Ah, dai, giochiamo il numero di donne che ho avuto prima di mia moglie."
Ma non è previsto lo zero nel Superenalotto, per cui deve inventare un numero falso. 

venerdì 6 aprile 2018

CONVOCAZIONI 08 APRILE 2018

Oltre alla Maratona di Roma che vede in griglia di partenza Punta d'anca di cavalla Luisa con il pettorale 1777, alla Maratona di Milano che vede impegnato in solitaria il nostro Lello  , e in staffetta Ambro, Dippi e Ste, segnaliamo le seguenti alternative, accordatevi su WA per orario e ritrovo:


  • 8^ Su e Giù per il Lambro:
Colturano - MILANO

Percorsi: Km. 6-13-20 - Prevalentemente su sentieri sterrati
Partenza ore 8.00/9.00 [Cortile Palazzo Fregoso, Via Vittorio Emanuele 36]
Pro Loco Colturano e ASD Sports Club Melegnano - Piazzale delle Associazioni, 1 - 20077 Colturano
Informazioni: Roberto Mazzali (tel. 335.6154124)

  •  35^ Camminata sull'Adda:
Percorsi: km 8 - 14 - 20 - 26
Partenza: dalle 7,30 alle 9 dal Campo Sportivo, via Rocca 19, Trezzo d'Adda.
Costo: € 5 con riconoscimento (prodotto dolciario ai primi 1200 iscritti); € 2 senza. Maggiorazione € 0,50 per i non tesserati FIASP
Info: http://gptrezzo.blogspot.it - Sede AVIS 029090147 - La Ferla Giuseppe 0290964561 - Benedetto Bonaiuti 029090036, b.bonaiuti@libero.it

NATALE CON I TUOI.....PASQUETTA CON CHI VUOI

La corsetta di Pasquetta ( di Luisa): 

Lele car con Am-brother presenti e poco dopo al ritrovo anche Passirunner in dolce compagnia di Barbara che, forse complice la bella giornata di festa e di sole, ha deciso di partecipare alla marcia dei ciliegi 2018: un classico per molti, ma per me la prima volta! Parcheggio sempre ispirato al presidente, il più comodo e vicino che si possa. Avanziamo con il fiume di gente che si riversa in questa famosa e affollata tapasciata, ci iscriviamo dai comodi signori 'bagarini' e con tanto di pettorina, dopo esserci cambiati al caldo, ci sparpagliamo nei bagni sul prato: Ambro trova il più creativo, lo scopre con dentro la signora in atto!! Però...che curiosa finestrella!

La partenza è fissata alle 9.00, ma essendo cani sciolti partiamo alle 8.45. Anche Barbara, con lo stesso spirito, boicotta i 5 km nel paese per godersene altri in mezzo alla natura: percorso bello, non c'è che dire. Ambro e Lele in dubbio per i 20, ma alla fine staremo tutti sui 13 km. Il primo tratto si parla assieme di concerti passati e in divenire e vince Ambro, per particolarità, con Renzo Arbore!! Mentre corro sono affaticata dai bagordi di Pasqua, tanto che mi fermo pure al ristoro dove ci sfrecciano le bici da supporto ai  competitivi. Poi Passirunner scatta avanti seguito da Ambro: entrambi sfoggiano i loro calzini più allegri e pasquali che ci siano!!Lele rallenta e tiene il mio passo raccontandomi del suo mondo lavorativo, che peraltro scopro molto legato al mio di oltre 12 anni fa... tutte le strade portano alla grafica! Questa dei ciliegi, invece, riporta alla partenza su un bel praticello al sole dove ci si cambia finalmente in stile semi-estivo. Niente risotto per la troppa fila e ristoro basilare ma nel pacco classicone pane e salame. Al caffè non rinunciamo e con un pó di coda rientriamo da questa piacevole mattinata.

La Pasquetta che non ti aspetta (di Passirunner): 

Giornata davvero primaverile ma, complice le varie grigliate e gite, al ritrovo presenti una manciata di Canisciolti. I Simonetta’s in splendida forma, pronti per spararsi 20km o forse più. L’integerrima Luisa, in forma pre-maratona, con la valigia per Roma. Io Passirunner, per darmi un tono, arrivo con le mie nuove splendide calze a puà e, soprattutto, tirando giù dal letto la moglie, intenzionata ad uscire dal letargo invernale e riassaporare il gusto della corsetta. Doppia macchinata, che si rivelerà inutile ma che permette a Luisa e Lele di capire che in una vita parallela avrebbero potuto essere colleghi, e arriviamo a Casterno dove, nonostante una presenza massiccia, riusciamo a parcheggiare decentemente vicino (tutta esperienza). Veramente alta la presenza a questa corsa, che è ormai un classico: tutto ben organizzato, molti camminatori, bastoncinatori, prendipacco (riconoscimento bello sostanzioso, che salverà il pranzo di pasquetta di Luisa) La presenza della troppo etica Passiranna ci costringe ad iscriverci tutti: fortuna che troviamo i bagarini che ci fanno saltar la fila e ci danno un bel pettorale (inutile ma fa figo).
Vorremmo utilizzare il bagno, fila drammatica: però notiamo fuori altri orinatoi. Ambro, dall’alto della sua esperienza e della sua vista, origlia dentro un loculo che poteva esser tutto fuorché un bagno: invece sorprende una signora intenta a compiere l’atto più naturale del mondo. Ambro sentenza: si, è un cesso (non la signora). E allora tutti a far pipì….
Giornata soleggiata con un po' di arietta: si parte, ovviamente senza attendere l’orario previsto dall’organizzazione. Passiranna si inventerà un percorso suo e si farà 6km. Gli altri viaggiano più o meno all’unisono, in un bel percorso campagnolo ma non monotono, che attraverserà poi uno splendido parco/bosco e varie cascine.
Al bivio Lele, che nella notte aveva voluto ripercorrere con qualche problema le gesta di Lello e del suo famoso “scarico”, rinuncia alla lunga distanza: si va allora tutti sui 13, con Ambro e Passirunner che allungano un po' sugli altri due.
Due appunti sull’organizzazione: gli atleti della competitiva poco aiutati a superare la folla di runner comuni che incontravano sul percorso e i ristori troppo essenziali. All’arrivo tra noi e il risotto una fila spaventosa: ci salviamo col panino al salame compreso nel pacco gara.
Ci ritroviamo tutti all’arrivo, spogliatoio improvvisato sul prato sotto un sole primaverile, si torna a casa soddisfatti: vi aspettiamo numerosi alle prossime tapasciate. 

CALENDARIO