venerdì 14 dicembre 2018

Convocazione per il 16 dicembre 2018

4^ CAMMINATA CON BABBO NATALE Limido Comasco - COMO Percorsi: km. 6-12-18 Partenza ore 8.30/9.30 [Oratorio Cascina Restelli, Via Bottinelli] Polisportiva Limidese Informazioni: Luca Bianchi (tel. 335.5848764) - Omar Farioli (tel. 340.7013879)
Fatta anche lo scorso anno.

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30 

Alternative: 
2^ ASNAGO, LA CORSA CHE SCALDA I CUORI Asnago di Cermenate - COMO Percorsi: km. 7-14-20 Partenza ore 8.00/9.00 [Oratorio di Asnago, Via don Felice Borghi] ASD Adolfo Consolini Informazioni: Fabio Parenti (tel. 338.7834621) - Alberto Castelli (tel. 393.3343625)
46^ STRACADA Seveso - MONZA Percorsi: km. 6-13-21 - Misto asfalto/sterrato nel Parco delle Groane Partenza ore: 8.00/9.00 [Centro sportivo "E. Colombo" - Via Monte Rosa, 30] Marathon Club Seveso Informazioni: (tel. 0362.508526 - 377.3171047) -  www.marathonclubseveso.it 

mercoledì 12 dicembre 2018

MALAGA NEL CUORE

Super trasferta spagnola per i nostri canisciolti a Malaga: cinque portano a termine dignitosamente la distanza regina, e tre sulla mezza maratona.

Un grandissimo ringraziamento ai nostri supporters: i ragazzi e le donne del gruppone.
La parola agli atleti:

 LE PAGELLE DELL'ALCAZABA (di STE)
Ormai quasi tutti sanno che la truppa Canisciolti era totalmente dislocata in unico stabile d'epoca, pur mantenendo la propria privacy in singoli appartamenti, a parte un'eccezione. Quindi , partendo dai piani nobili a scendere, si segnala:
4 ed ultimo piano lato destro esterno: Presidente e Ste (unica eccezione di cui sopra). Voto 10. Al Presidente, non tanto per il tempone maratona, che ormai è stato votato "Miglior risultato di sempre" (per scomparsa dai campi di gara di Gugu, un ex atleta non può detenere un primato!); quanto per la lungimiranza nella scelta della location. Eravamo in pieno centro, ma non nel casino, a due passi dalla partenza, a tre dal mare..... la perfezione! Ah , soprattutto eravamo ad un passo dal "TUBO", birra piccola bionda che veniva via ad 1 euro.....spesso gratis.
4 piano lato sinistro esterno: Angelino Niki. Voto 9. Fa la mezza ma si lamenta come se avesse fatto il Passatore:... e fa caldo....e non ho i gel....e vai piano.....! Il 9 se lo merita perchè come nella vita, anche in vacanza è un "decisionista": la sua teoria del decidere e non attendere gli eventi merita un plauso, se non fosse che decide sempre nel verso sbagliato!! Il suo appartamento viene spesso usato per la tisana di mezzanotte.... ma non per merito suo!

4 piano lato sinistro interno: Lello. Voto 9. Sempre disponibile e gentile con tutti, il voto in meno per l'abbigliamento a gonnellina che ultimamente usa in corsa, inguardabile. Il suo appartamento interno è il più freddo perchè non ci batte il sole, e lui, da buon nordico, non gradisce e nel pre gara usa il phone per scaldarsi.... anche le parti intime. Forse tale surriscaldamento gli garantisce un podio ormai inattaccabile grazie ad un miglioramento di svariati minuti.

2 piano esterno (forse): Dani e Vale: Voto 10 a Dani e 9 alla Vale. Presenza discreta la loro, Dani sempre sorridente e giocoso; non sapevo che la Vale conoscesse bene la lingua, complimenti. La preparazione con personal coach ha dato i suoi evidenti frutti, facendole ottenere un tempo ben al di sotto del suo obiettivo minimo, Brava!
2 piano esterno (sicuro): Ruben, Mila, Luisa e Roby: Voto 10 come sempre in tutte le trasferte a Ruben e Mila, nonostante la cacca in piedi di Ruben! Per i coniugi maratoneti, Luisa voto 9 solo per differenziarla da Roby voto 9,5, mezzo punto in più serve per la sopportazione quotidiana della consorte: mentre Roby guida, parcheggia, scarica, accudisce i piccoli, corre, ecc.ecc., Luisa......beve birra!
1 piano seminterrato lato garage: Holly. Voto 9 anche a lui, purtroppo lo mettono nelle stanze del custode, con portone di ferro stile cantina. L'appartamento non è chiaro come fosse, perchè non ci ha mai fatto entrare , geloso della sua privacy non ci ha mai invitato nemmeno per un bicchiere d'acqua. Lui però non sa che fortuna ha avuto..... dimenticavo di dire che nel palazzo non c'era ascensore!!!

Malaga 2018 (Di LELLO 03:17:33)
La maratona è una sorta di credo permanente:
basta averla corsa una volta soltanto per sentirsi maratoneti a vita.  Sì, la considero una forma di arte marziale, una disciplina interiore.  Per gli allenamenti che richiede, per il modo in cui ti porta a percepire l’ambiente, per lo sforzo che esige dal tuo corpo. Il maratoneta è estremamente severo verso se stesso, non si perdona mai, è costantemente in lotta contro i propri limiti… Sbaglia chi pensa alla maratona come a una scelta sportiva. È proprio una visione del mondo: non sono solo quei quarantadue chilometri da correre nel minor tempo possibile, è l’idea di resistere, di andare oltre…
La maratona rappresenta l'esistenza: ha punti bassissimi, che devi superare, e momenti d'estasi, che ti sforzi di prolungare. È un'esperienza spirituale attraverso la quale entri più profondamente in contatto con te stesso, trovando le risposte che cercavi.
Quando la vita ti dice male, i problemi ti inseguono e tutto va storto hai un solo pensiero: andare a correre.
Solo chi corre può capirti.
Bella trasferta con dei veri amici, ma un pensiero particolare lo voglio dedicare a chi ci ha guidato da lassù 🐞🐞🐞!!!!

(Di HOLLY 03:21:18)
Se penso a 10 anni fa quando ho iniziato a correre, mai avrei pensato di fare una maratona.
Quando mi dicevano ho fatto 42.195 km , pensavo tra me e me, questi sono pazzi e invece domenica 09-12-2018 ho concluso la mia decima maratona con anche il mio best time.
Ringrazio la mia famiglia che mi ha accompagnato nella bella trasferta di Malaga e tutti i miei amici Canisciolti.
Un abbraccio forte forte ai miei due piccoli amici Ruben che all’arrivo mi ha abbracciato e confortato con un bacio affettuosissimo e Daniele che mi dato un nuovo nickname Lully!!!Ciao alla prossima.

Malaga, buona la terza. (Di LUISA 04:08:27)
Terza esperienza di maratona, ma anche terzo tentativo di quest'anno, dopo la preparazione per Berlino e poi per il Garda, entrambe saltate, finalmente eccola: dolce, temperata, baciata dal mare, soave e solare, Malaga rimane nel cuore. Migliorata di 6 minuti rispetto all'ultima fatta, 3 ore godute al massimo, l'ultima un pó meno, soprattutto verso il 33esimo km quando mi vedo sorpassare dalle bandierine delle 4 ore, diciamo che inizio ad arrancare a tratti ed i vari crampi e dolori, già partiti i giorni prima, mi deconcentrano occupando i pensieri, tipo che i muscoli delle gambe si muovono in automatico un pó in tutte le direzioni: 'Animo, animooo!!, Vamos' incitano dal ciglio delle strade.
Tratti emozionanti, il tifo e la gente spagnola, laddove presenti, sono davvero forti!! Fino ai 21 km rimango con buon passo in compagnia di Roby; in questo tratto, dove la corsa si divide tra la mezza e la maratona, sulla strada ci sono le donne dei cani sciolti con Mila e Ruben pronti ad incoraggiarci: indimenticabile!!  Proseguendo il percorso sono tanti i runners che mi ritrovo ad osservare, in particolare una vecchietta notevolmente ingobbita che con un passo sveltissimo fila via liscia e leggera, e poi dudy o rudy, che corre a piedi nudi per parecchi km avanti, dietro o al mio fianco. Sulla sua maglietta sponsorizza il suo sito e che ha corso ben 43 maratone nel 2013!! Ultimi forse 3km, ormai in pieno centro storico, mi si affianca anche Stè, già cambiato dopo la sua mezza, mi fa un un video: devo sorridere per forza!! 😅Poi al 42esimo km di nuovo tanti del gruppo ed i mie bimbi...i grazie a tutti i cani sciolti e alle loro famiglie che ci hanno accompagnato in questa avventura non basteranno mai. L'energia che scaturisce da queste giornate uniche si propaga per sempre.

Malaga (di ROBY 04:01:01)
Freschino ma non troppo, sembra l’alba perfetta per una corsetta... tutti pronti ed acchitati con aliti feroci dal salmonazzo a barrette indescrivibili ci si dirige in griglia... 
prima imboscate le borse poi cambio acqua al pappagallo con gli stessi che ci volano sulle teste.
Emozionante come sempre la partenza ed in particolare l’incedere dei passi che a ritmo crescente crea un mantra attraente e coinvolgente flum Flum FLum FLUm FLUM e via si vola.
Con Luisina i primi 21 per passare insieme davanti ai nostri bimbi Mila e Ruben che accompagnati dalle splendide ragazze del gruppo sono li tutti ad incitarci e la commozione si fa sentire, un 5 un bacio e sorrisi e via oltre... da qui in poi si fa sul serio, si punta al numero degli Dei d’Olimpo.
Le vie intanto ci inebriano di profumate tapas che mi fan già volger lo sguardo all’amato TUBO.
Niente si va oltre penso ai consigli del guru Dippi e non si molla mai e così decido di mettermi in scia a uno “con un bel passo”... falso zzzo e ruzzola giu ed io su lui calpestandogli la mano... ach companieros sta cippa... 
Chiudo gli occhi in pieno sole correndo il rettilineo e mi godo le sensazioni, poi ci accompagniamo io ed un AmeriGano che non mi molla mai e che mi ringrazierà all’arrivo “Hey man, you’ve kept me going”... 
volata tra incitazioni in varie lingue con le sisters inglesi che non si sa come compaiono ogni 10km e urlano tipo God save the queen dei ‘pistols!
Volata volata e dentro tutte le energie e l’arrivo mi accoglie con un sorriso di una ragazzino speciale che mi mette la medaglia e che abbraccio con affetto.
Grazie Malaga, grazie Canisciolti, grazie soprattutto ragazze del gruppo che ci avete regalato la possibilità di correre sia a me che a Luisa! Libertad!

Di VALE 
Questa è la mia prima trasferta all’estero con i cani sciolti e mi è piaciuta talmente tanto che non vedo l’ora di farne un altra!    Questa volta avete conosciuto un altro pezzo della famiglia Sala: la mitica zia Dani e la cugina Roby. Anche loro insieme al nonno mi aiutano a far convivere la passione per la corsa e la voglia di stare più tempo possibile col mio Dani e con i miei affetti. Ci siamo trovati benissimo e ringraziamo tutto il gruppo per la bella compagnia. La mezza e’ stata bella e me la sono goduta. Percorso veloce e senza intoppi. Avrei voluto correre un po’ di più sul lungo mare e un po’ meno sugli stradoni. Ma mi sono goduta il sole, il mare, la birra ed i 25 gradi nel pomeriggio. Per cui evviva la Spagna!

ESSENZA (del PRES 03:10:18)
Bellissima la città, e la nostra casa in plaza de la Merced, con vista sull’Alcazaba. Una trasferta del genere non può che restarti nel cuore.
Fantastiche le donne e i ragazzi al mio passaggio vicino alla mezza. Grande Lele! Tommy: corri che devi fare il record!! Una dose di adrenalina in più. 
L’essenza della trasferta per me si racchiude nel pranzo sulla spiaggia
Per me il momento migliore è la birra post maratona, che sigilla il record conquistato e documentato (spulciato gli almanacchi). Maratona fatta quasi a sensazione, in quanto orologio (non mio) fuori uso e poco capibile.
Solo …. e quella spinta dal cielo ….
Grazie a tutti i canisciolti, e a tutto il gruppo.

MIO PENSIERO MALAGA 2018 (di ANGE)

Le trasferte con i CaniSciolti sono sempre uniche e questa di Malaga lo è per tante ragioni:
La compagnia - La casa - Il clima - La corsa - Il tubo (birra piccola da 1€)
In 23 persone abbiamo visitato, mangiato, siamo stati in spiaggia, sul percorso della gara, insomma vissuto insieme.
Si può parlare della corsa ma in queste trasferte le cose che contano sono:
Il tubo - 6 singol? - Amicizia
La mia mezza mi ha soddisfatto, considerata la non preparazione. Ma io ho corso, gli altri hanno fatto la Maratona....
E vederli arrivare è stata un’emozione forte hanno tutti migliorato i loro tempi e tutti sono arrivati soddisfatti e con il sorriso.
Bravi tutti e grazie per le belle giornate passate insieme.


giovedì 6 dicembre 2018

Malaga we are coming, e convocazione del 9 dicembre 2018

48^ A PEE IN BRUGHEA Busto Arsizio - VARESE Percorsi: km. 5-11-20 Partenza ore 8.30/9.30 [Via Villoresi, zona Cimitero] Atletica San Marco U.S.Acli Informazioni: Antonio Apolonio (tel. 370.3248878)
CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30 

Resto del gruppo impegnato nella trasferta di Malaga:  ci vediamo all'Alcazaba

lunedì 3 dicembre 2018

Passirunner in the Genova & the group in the Rovellasca

Corse Natalizie (di Luisa)
Domenica già in piena atmosfera Natalizia, c'è chi sceglie di partecipare alla Babbo Run di Nerviano come Dippi e Andrea R., chi di spararsi in solitaria la maratona di Genova: complimenti grandiosi al nostro super Passirunner che colleziona il personale best time alla sua 11ma maratona!! Il resto del gruppo al ritrovo B: stamane la macchina giallo raggiante del sig. Nazza è il faro dei Canisciolti. Il trio delle meraviglie è riassettato in modo anomalo: sig.Roby arrivato per primo con la sua macchina attende con me gli altri che arriveranno sul faro con l'aggiunta del Lungo. 
Pres, Angelino e Stè sulla macchina dedicata ai 14km mentre io con la coppia Ru&Marcio che, presi bene dall'ultima tapasciata dove eravamo passati sotto l'arco di partenza in macchina, decidiamo di riprovare l'emozione anche stavolta, percorrendo addirittura dopo l'arco un intero tratto assieme ai runner già partiti...a Barletta si fa così.

Parcheggiati quindi a Rovellasca per la "Babbo Natale di Corsa" ci cambiamo nel solito salone tutto-fare, in mezzo a cappellini rossi e addobbi natalizi.
L' atmosfera calda ci distoglie (ma non troppo) dal freddo che in realtà sentiamo attendendo a lungo i cani dispersi per la foto di rito...Stè fa amicizia con un bel cagnolone, ma forse punta alla padrona e comunque li invitiamo per essere immortalati assieme a noi. 
Le corse organizzate dai Manera sono sempre simpatiche e folcroristiche: Pres., Niki e Stè ne approfittano per farsi un servizio fotografico coi vari personaggi incontrati ai ristori e degustare bombardini super...

Io, Holly e Lello, sul percorso dei 20km, un pó più seri...ma si fa per dire, solo apparenza, perchè i discorsi che si fanno,  in realtà, son sempre quelli, dove si trascende e tutto è permesso...che poi tanto c'è il 'segreto professionale' come dallo psicologo🤣. 

Mattinata fredda, ma col sole e la solita bella soddisfazione di aver sudato un bel po'.

CLASSIFICA In attesa dell'articolo di Passirunner

Genova da ricordare (di Passitunner)
Dopo la delusione di quanto sciaguratamente avvenuto sul Lago di Garda un mesetto fa e rassegnato all'idea di non poter andare col gruppo a Malaga, individuo questa maratona ma tentenno e mi iscrivo solo all'ultimo giorno disponibile, confidando nella preparazione fatta fino a quel momento. Tanto di tabelle e ripetute non se ne parla: nell'ultimo periodo però diversi lunghi, seguendo le gesta dei veri maratoneti che si stanno preparando alacremente per la trasferta spagnola.

E allora via, ore 5.40 si parte, tempo grigio ma pioggia sembra scongiurato. Rassegnato al classico parcheggio genovese (cioè a pagamento), si arriva al ritiro del pettorale e consegna della sacca mezz'ora prima della partenza: comodo, tutto nei pressi del Porto Antico, dove si svolgerà partenza e arrivo. Gravissima mancanza: non c'è speranza per le docce.

Incontro Enrico, un amico che sapevo  fosse presente e reduce da New York tutto bello gasato, e con lui attendo la partenza, che però sarà ritardata di 20 minuti per problemi di sicurezza, fortunatamente non fa freddo. Intanto incrociamo Calcaterra, che tutti salutano come fosse suo fratello (ma lui gentile risponde a tutti).

Poi si va, e la prima parte è tutta nel cuore della città, si passa dalle strade del centro ancora deserte, Genova per noi. Poi si va verso la fiera, lungo il mare, ed è qui che si svolgerà la corsa: infatti percorreremo in lungo e… lungo tutto il litorale, prima verso sinistra poi verso Sampierdarena, arrivando fino alla fatidica "zona rossa", con il ponte Morandi in vista sullo sfondo, tristemente emozionante. Per fare questo percorso e per completare la distanza, passeremo per ben quattro volte sulla sopraelevata che attraversa la città. Questo passaggio, nonostante qualche leggera salita, non mi ha pesato: un po’ perché la visuale su tutta la città e sul porto era piacevole, inoltre abbiamo potuto seguire passo passo la gara dei top runner, incitandoli, e incrociare spesso chi stava prima o dopo di noi, creando quel legame particolare che accade spesso tra runner. Da segnalare la corsa femminile, dove negli ultimi 4 km se la giocavano in 5 testa a testa. Percorso ben gestito, la città ha parzialmente risposto, qualche cittadino ad incitare ma soprattutto nessuno a protestare per il blocco traffico. Un'unica grave mancanza: nessun cesso lungo il percorso! Io mi son tenuto la pipì x metà gara, anche per non compromettere il buon ritmo, ma alcuni runner lì ho visti in difficoltà, anche perché mancavano letteralmente alberi o cespugli utili per liberarsi.

Io faccio la mia maratona, partito con il mio passo del 5.10, riesco a mantenerlo praticamente sempre, anzi sul finale tengo i 5.05. E quando al 32km vedo che il mio fisico sta bene, mi esalto e gli ultimi 10km davvero non mi pesano come spesso accadde, seguitando in modo lucido e sciolto la mia corsa fino alla fine, consapevole che stavo finalmente superando questo scoglio delle 3h.40.

Arrivo in pompa magna, bello orgoglioso: si è arrivati poi camminando in fondo al porto per completare quei famosi 43k, medesimo numero delle vittime del crollo del ponte. Il gesto è stato prettamente simbolico, qui comunque abbiamo trovato il rinfresco e il panorama sul mare aperto. Abbiamo onorato Genova e la città ci ha regalato una bella giornata.


giovedì 29 novembre 2018

Convocazione per il 2 dicembre 2018

BABBO NATALE DI CORSA Rovellasca - COMO Percorsi: km. 6-14-20 Partenza ore 8.00/9.30 [Oratorio, Via Monte Grappa 1] MANERAnners Informazioni: Renato Vanzulli (tel. 393.9390369) - www.maneranners.it

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30 

Alternative:
47^ TAPASCIAA BUSTOCA Busto Arsizio - VARESE Percorsi: km. 6-12-18 Partenza ore 8.30/9.30 [Consorzio Parco Alto Milanese, Via Olindo Guerrini 40] Pro Patria et Libertate Informazioni: Claudio Nicoletti (tel. 335.8483606)

lunedì 26 novembre 2018

Road to Malaga


Week end canisciolti iniziato la sera prima con la cena sociale. Nonostante i tanti assenti, Riuscitissima come sempre, grazie alle cuoche bravissime; è stato bello anche ritrovare vecchi canisciolti caduti ormai in disuso ma sempre con noi col cuore: Pierino, Bum Bum, il Gianca, Supercele.
La domenica, come ultimamente accade, il gruppo è diviso: i maratoneti che sono quasi sempre di lungo, oggi ne fanno 24, e vanno a Mozzate.

Ste e Niki si addentrano nella Milano Half Marathon, dove c’è anche Andrear, che stamperà un supertempo, che in realtà è il suo standard.
Il trio dei pensionati, è orfano di Roby, che la sera prima ha alzato troppo il gomito. In sostituzione c’è Andrea C che non resiste al richiamo della polenta e salsiccia.
CLASSIFICA aggiornata e corretta.
Il quintetto dei lunghisti Lello Luisa Holly e presidente che si preparano per Malaga, e Passirunner, che intanto fa i lunghi poi deciderà dove fare la maratona, si reca a Mozzate. Dopo aver superato l’ennesimo problema con il telepass presidenziale, si arriva sul posto, con parcheggio riservato.
Anche oggi Lello rischia di far saltare le docce clandestine. Dopo varie foto di gruppo e anche quella fatta a Lello con la macchina del tempo, si può partire.

La tabella di oggi prevede un giro da 6 e poi uno da 18.
Il primo giro da sei è completamente su asfalto. Abbastanza triste, se non fosse che a metà strada troviamo un pallone più leggero ancora del super tele, e ce lo portiamo avanti per uno o due km.
passati dal punto di partenza si va senza neppure fermarsi ad iniziare il giro da 18 km.

Dopo i primi tre km tristi, si entra finalmente nel bosco, dove Lello può trarre vantaggio dalle nuove scarpe da trail. 
Quasi subito salitone che fa seguire un tratto di sentieri tortuosi in costante discesa: sono i passaggi più divertenti. Il bosco è sempre magico. Il gruppo si divide in due: Passirunner Lello e Presidente, e Holly si perde in chiacchiere con la Luisa.
Ultimo tratto vede Passirunner cedere, e nell’ultimissimo anche presidente resta indietro da Lello ma sempre a vista. Il momento dello stacco è stato quando ci sorpassa un runner, e Lello si accoda in scia a folle velocità: il podista stava facendo le ripetute …

Alla fine classico ristoro, con forte odore di vin brulè sotto la tettoia. La doccia clandestina apprezzatissima, con getto dell’acqua forte e regolabile con facilità.
Ringraziamo passirunner che offre i caffè nell’attigua piazza.
Ci siamo ragazzi: solo una domenica ci divide dalla trasferta di Malaga. Sarà una domenica di scarico, dove il gruppo potrà ritrovarsi insieme numeroso. Poi contano solo i fatti…

giovedì 22 novembre 2018

Convocazione per il 25 novembre 2018


17^ CAMMINATA "INSIEME VERSO IL CENTRAFRICA" Mozzate - COMO Percorsi: km. 6-12-18 Partenza ore 8.30/9.30 [Oratorio San Martino, Via Libertà] Associazione Amici per il Centrafica – G.P. Boomerang di Carbonate Informazioni: Carla Annoni (tel. 0331 832516 – 349 1070261) - Fabio Foglia (tel. 348 7663889). Vedi foto 2017. e anche articolo. e foto 2015

CANISCIOLTI AL RITROVO A (ALBE) ALLE ORE 7,30 

Alternativa:
28^ OSSONAINSIEME Ossona - MILANO Percorsi: km. 5-12-18 Partenza ore 8.00/9.00 [Parco Villa Bosi, Via Roma] ASD Quelli della Via Baracca Informazioni: Fabio (tel. 339.4689289) -Michele (tel. 339.2950693)

CALENDARIO