martedì 9 dicembre 2014

IL FANTASMA

A parte Bum Bum e Vivi sono che sono di scena a Esenta, frazione di Lonato del Garda per la 12° Memorial Aldo Fasoli di Km: 9, il resto dei ragazzi si incontra come di consueto al ritrovo, e come ultimamente accade, mentre si sta per partire per partire ecco arrivare Ivan e Vale.
Tutti inseriti in CLASSIFICA. Classifica che è arrivata alle ultime battute dell’anno, ma ha ancora qualcosa da dire: la matematica consegna il titolo ad Ivan, il secondo posto al presidente; apertissima la lotta per il terzo posto; mentre Roby se si guarda indietro non riesce più a vedere Sergione, entra (non ancora matematicamente) di diritto nella Top 10 di quest’anno; nonostante gli infortuni Pierino e Albe restano nella Top 20 a differenza di Gugu; mentre Paolo Mac (che anche sta domenica tira l’ennesimo pacco) si riconferma meteora con presenze ad una sola cifra.
Giornata grigia con qualche goccia di pioggia, ma solo fino ad inizio corsa. 
Siamo ancora a Büsti Gràndi, come settimana scorsa, ma questa volta per la 44^ A PEE IN BRUGHEA, molto più bella dell’altra. Ritrovo nel salone caldo ed accogliente, ma con un intenso odore di vin brulè che svariona di non poco Ange.
Foto di gruppo… arriva il Piro e La Volpe, altra foto, e via si parte in gruppo. 
La corsa si snoda interamente nel bosco, con presenza di pozze e fango (più nella parte iniziale). Fino al ristoro il gruppo è compatto, ma da qui succede qualcosa: presidente e Holly dopo aver fatto colazione al banchetto si guardano intorno, e … si chiedono: dov’è Polt??? Da qui all’arrivo (altri 5 o 6 km) inizia una corsa in apnea. Bisogna raggiungere Polt (che di solito non si ferma ai ristori) Il ritmo è forsennato, non si parla più. All’arrivo Polt non c’è, aveva sbagliato strada: è stata una rincorsa al fantasma…

Ma non è solo questo il fantasma cui si fa riferimento nel titolo: infatti alla a pèè in brughea dello scorso anno i due atleti Pierino e Albe furono abbandonati da Passirunner, che questa volta ha pensato bene di non farsi vedere. 
I due ragazzi ne stanno ancora pagando le conseguenze, e forse hanno vissuto per un’anno sotto shock!
È stata questa paura a far cadere rovinosamente il nostro Albe dalla bici? La paura di questo week-end?
Il nostro ciclista di punta aveva appena iniziato il giro, quando sul pavè cerca una frenata estrema e cade rovinosamente. Qui viene attorniato dalla gente del paese, che non lo fa muovere, costringendolo a salire sull’ambulanza. Oltre a pagare il tiket del pronto soccorso, nel pomeriggio al ritiro della sua bici presso i vigili, veniva multato con la seguente motivazione: ma lo sa che il velocipede è un mezzo come l’auto, e lei era in contromano? Le conseguenze fisiche comunque sono di lieve entità. 
Penso però sia doveroso che il nostro Albe si rivalga su Passirunner per avergli provocato quello shock da cui non ne è ancora uscito… 
Ci auguriamo tutti che il nostro Albe guarisca in fretta, ma sopra tutto riesca a scacciare la presenza di questo fantasma… Forza Albe il gruppo è con te!

PRIMA d'INVERNO alla 1° CURSA DI POM (di Ambro)
Nerviano 8/12/2014 Siamo in due? no siamo in tre, ma dai non vedi il quarto? ed il quinto compare in cava all'improvviso. Infondo in fondo siamo ovunque.
Ti alzi al mattino, nebbia. Ormai ho l'appuntamento devo andare.
Siamo in due io e Ste. Andiamo al BLOW UP e poi partiamo correndo, si pensava.
Cominciamo dal caffè, visto che stavolta l'inverno è arrivato e la nebbia è pungente.
Incroci un runner ed al bar davanti al caffè ti dice, " hei, voi due che ci fate qui da Sangio, siete dei CANISCIOLTI, vero?. AH, andate a Nerviano a correre io sono Walter, abitavo a Sangio(,,,eehgggiàààà), conosco Albe (ma và??).
Freddo, nebbia, andiamo a Nerviano, ma in macchina!
Così diventa la classica tapasciata, iscrizione al bar belli al caldo.
Chiacchere e storie di runners con Mauri e poi in partenza spunta Mauro, ed il gruppo è fatto.
Poi l'azzura e il suo team, quattro chiacchere con tanti runners.GP Rhodense e suoi runners.
Si parte e via, Villoresi, sterrato, asfalto e cava.
Ops...la cava, ma c'è Ivan che corre in tondo....ma dai, il ritardo fu fatale!
Insomma, si corre, si ride, s'incontra e un pò di spensieratezza allieta la mattinata.
Un mondo sereno, il mondo dei runners. Ciao bella gente.........alla prossima!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

porca miseria! Mi spiace.
Albe: auguri e rimettiti presto. Sfiga vuole che l'Italia sia uno dei pochi Paesi della UE dove alle bici non sia consentito di andare contromano (non scherzo, c'è persino una petizione per introdurre questa facoltà anche nel ns codice della strada).
Ivan
PS
Ma dov'era Max? Sono stato sorpreso nel non vederlo. Avrei giurato che avrebbe fatto il record di corse consecutive.

Alberto Suter ha detto...

Pres. Hai perfettamente ragione....dopo quella volta dell' abbandono ne io ne Pierino siamo stati più gli stessi....portiamo dentro il trauma che non so se riusciremo mai a superare.....
pertanto invito il Sigg. Passirana a Sistemar la situazione almeno dal punto di vista pecuniario......x i danni morali ben più gravi ci rivolgeremo in altre sedi.....forse me la cavo con abrasioni multiple e lussazione...Pierino il 12 va sotto i ferri x rendere bionica la sua anca......in bocca al lupo e un saluto a tutti in primissimi unico e mitico capitano....

Io

CANISCIOLTI ha detto...

ah, dimenticavo nell'articolo: dopo esserci presentati a bere il caffè a casa sua quattro settimane fa, settimana scorsa ci rimbalzava dicendo che non era in casa, mentre ieri pensava bene di tenere il telefono spento.
di chi sto parlando?

massimo leone ha detto...

Ci sono, ci sono.... Purtroppo questo WE ho dovuto saltare causa altro impegno concomitante ma domenica ci si vede. Aspetto la convocazione per decidere quale fare.
Ciao a tutti
Max

Passirunner ha detto...

Bravo Pres a ricordare dell'anniversario di quel simpatico evento, che dimostrò di come un Cane Sciolto riesce a uscire indenne da qualsiasi evento. E questo io auguro ancora ai due colleghi recenti frequentatori di ospedali.
Ciao a tutti dal Miglior Portiere del Torneo.

CALENDARIO